Seleziona Pagina

Autenticazione a due fattori (2FA) e Google Authenticator: cosa sono e come funzionano

da | 18 Mag 2021 | Guide

Si sente parlare spesso dell’autenticazione a due fattori ed in particolare di applicazioni come Google Authenticator o Authy; in questo articolo vedremo nel dettaglio di cosa si tratta e come utilizzarlo al meglio per aumentare il livello di sicurezza dei servizi a cui ci colleghiamo.

COS’E’ L’AUTENTICAZIONE A DUE FATTORI

Nota anche come 2 Factor Authentication (2FA), è un metodo di autenticazione elettronica in cui a un utente del dispositivo viene concesso l’accesso a un sito Web o un’applicazione solo dopo aver presentato con successo due o più elementi di prova a un meccanismo di autenticazione; normalmente la combo è formata da username+password ed un codice univoco temporaneo. Le casistiche di esempio più note sono quando dobbiamo collegarci a servizi come Paypal o all’account Google che, a seguito dell’autenticazione tramite username e password, viene inviato un codice temporaneo tramite SMS da inserire nell’apposita form il che ci permette di fare logon correttamente oppure il vecchio token bancario (la famosa chiavetta) che, una volta accesa generava un codice. Negli anni l’autenticazione a due fattori ha visto l’ingresso di applicazioni (come Google Authenticator) che permettono, una volta collegati al vostro account ed al vostro dispositivo, di generare codici temporanei (come la chiavetta bancaria) di più servizi usando come generatore solo il vostro smartphone. In questo modo il fornitore del servizio ha la certezza che l’accesso sia eseguito solo dal proprietario in quanto, essendo username e password statiche, possono essere trafugate più facilmente di un codice che viene rigenerato ogni 30 secondi.

COS’E’ IL GOOGLE AUTHENTICATOR

Come anticipato il Google Authenticator non è altro che un’applicazione che, una volta collegata al vostro account, genererà codici temporanei utilizzati per poter eseguire delle operazioni sensibili: ad esempio un login, la conferma di un bonifico, la modifica del numero di telefono associato all’account etc…

L’applicazione è disponibile sui classici Store dei vostri smartphone ma, se volete esser sicuri di scaricare l’applicazione corretta, eccola qui a disposizione sia per Android che iOS

criptonautablog-Apple App Store
criptonautablog-Google Play Store

AUTENTICAZIONE A DUE FATTORI NELLE CRIPTOVALUTE

Nel mondo delle criptovalute anche per effettuare un prelievo, modificare le impostazioni dell’account, per un traferimento di fondi… tutte quelle operazioni che riguardano i tuoi soldi devono essere confermate con la 2FA.

Se per accedere ai tuoi wallet o agli Exchange utilizzi soltanto l’accoppiata username e password bene…. è ora di smettere… Abilitarla è semplice, basta recarsi nelle impostazioni del proprio account o wallet e sotto la sezione sicurezza vi è la possibilità di configurarla.

Un’accesso insicuro senza la 2FA ti espone a pericoli inimmaginabili in quanto un malitenzionato in possesso delle tue credenziali potrebbe facilmente collegarsi e svuotarti il conto e visto che stiamo parlando di criptovalute… “non ci sono leggi”; una volta che i token sono stati trasferiti sono da considerarsi persi.

Nei vari articoli dedicati agli Exchange, vedremo dettagliatamente e singolarmente come attivarla e configurarla

CONCLUSIONI

L’autenticazione a due fattori è diventata essenziale nel mondo digitale perchè permette di avere una soglia di sicurezza maggiore soprattutto sui siti web o applicazioni online che detengono i nostri dati personali o addirittura i nostri soldi. Tanto è importante utilizzarla che la maggior parte dei fornitori implica, durante la creazione di un nuovo account, l’abilitazione di almeno un meccanismo per l’autenticazione; sintomo che sia effettivamente un sistema efficiente e sicuro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ARTICOLI CORRELATI

2. ICON: BALANCED NETWORK

2. ICON: BALANCED NETWORK

In questo secondo articolo sulla Balanced network andiamo a vedere come effettuare lo SWAP dei token e come utilizzare la SUPPLY LIQUIDITY. Balanced Network come effettuare lo swap Effettuato il login con il proprio wallet andiamo a cliccare, nella barra di sinistra,...